Viaggio alla scoperta dell’Italia: La Campania

la campania

Buongiorno amici e bentornati nel mio viaggio all’interno dell’Italia.

Sono la vostra LETT.•ßοяєαℓ™ e sono felicissima di trovarvi qui a leggere di questa meravigliosa regione in cui ci vivono molti di Smeet, ditemi se sbaglio!

La regione di cui andremo a parlare oggi è la meravigliosa Campania. Quanti di voi ci vivono? Chi di voi l’ha mai visitata? E quanti, purtroppo, l’hanno dovuta lasciare per

trovare lavoro altrove?

Le città della Campania sono molteplici: Napoli il capoluogo, la magnifica Caserta che con la sua reggia fa innamorare chiunque la visiti e Salerno con il suo parco

naturale.

Per non parlare del suo cibo, ma quanto è buono? La mozzarella di bufala, la pizza, la sfogliatella riccia e frolla, il babà.

Inoltre, questa regione è ricca di cultura e di storia. Chi è che non conosce Pulcinella e la commedia dell’arte? Napoli e la storia del Vesuvio? Pompei con la sua doppia

città?

Vorrei parlare di Caserta e la sua reggia, sede del Re Borbone, occupa 47.000 metri quadrati.

Vi sono 1.200 stanze, 34 scale, mentre le finestre sono 1.742.

Una cosa molto curiosa è che nei sotterranei del palazzo è ospitato il “Museo dell'Opera” e del territorio.

Inoltre, è circondata da un vasto giardino che per percorrerlo tutto serve un minibus.

A chi non è venuta fame dopo questa lunga scalata alla reggia di Caserta? A me sicuramente!

Una bella pizza napoletana profumata?

Ma lo sapete che la pizza fu inventata a Napoli per gioco e per soddisfare le aspettative del Re? Chissà se la persona in questione lo sapeva che questo piatto sarebbe

diventato patrimonio dell’Unesco e conosciuto in tutto il mondo.

Un’altra specialità che potremmo trovare nella Campania è la mozzarella di bufala, o comunemente chiamata “Zizzona di Battipaglia”, mamma che bontà!

Mi raccomando, se visiterete questa regione assaggiate tutto doppio, perché mi dovrete pensare mentre gusterete queste prelibatezze.

Mi avvio verso la conclusione del mio articolo con una storia molto, ma molto tragica: La storia di Pompei.

Pompei fu praticamente sommersa dalla lava del Vesuvio durante un’eruzione nel 79 A.C.

Oggi è conosciuta come la città in cui è presente uno dei siti archeologici più importanti al mondo.

Gli scavi archeologici hanno scoperto un centro urbano che aveva un ruolo importante all’epoca dell’Impero Romano.

In due giorni, la città di Pompei venne distrutta completamente. L’eruzione ha colto di sorpresa tutti coloro che vivevano nei pressi del vulcano perché risultava inattivo da

diversi anni ed era ricoperto dalla fauna. Al mattino, Pompei si svegliò tutta bruciata e sterminata.

Così concludo il mio articolo, che vi porti a pensare a questo: oggi ci siamo, domani chi lo sa!

Una cosa è certa, godetevi la vita fino all’ultimo respiro così non avrete mai rimpianti.

Un bacione dalla vostra LETT.•ßοяєαℓ™

Contenuti recenti