Il Gazzettino di Smeet: MXGP e Tony Cairoli!

gazzettino smeet

Ciao a tutti cari amici e bentornati in questa nuova puntata de “Il Gazzettino di Smeet”.
Qui è la vostra Cris e, per questo nuovo articolo ho deciso di parlarvi del MXGP e del ritiro del campionissimo Antonio Cairoli.
Ma... cos’è l’MXGP? E chi è Antonio Cairoli? Continuate a leggere per scoprirlo!

L’MXGP è il campionato mondiale di motocross, organizzato per conto della FIM – Federazione Internazionale di Motociclismo –, che perdura dal 1957.
Inizialmente a questa competizione appartenevano solo i motori di cilindrata 500, successivamente con gli anni si sono integrate altre categorie: la 250 e la 125.
Fu così che nel 2004 la FIM ha deciso, visti i progressi tecnologici nella motoristica, di creare tre categorie in base alla cilindrata dei motori, ovvero: MX1 – poi divenuta la “classe regina” e chiamata appunto MXGP –, MX2 e MX3 – abolita poi nel 2014 –.
In questo campionato le gare sono disputate una il sabato pomeriggio e l’altra la domenica, tutto dipende dal tipo di categoria che gareggia, e possono essere ammessi un massimo di 40 piloti tutti con un’età minima di 16 anni e in possesso della licenza.
I motori che possono partecipare devono avere una cilindrata massima di 250 cm³ per le moto a due tempi, mentre per quelle a quattro tempi il massimo consentito è 450 cm³. Oltre alla cilindrata, c’è il limite di “rumorosità”, ovvero: 96 dB/A per i due tempi e 94 dB/A per i quattro tempi. Solo a fine gara sono ammesse sonorità leggermente più alte – 98 e 96 dB/A –.
Un altro vantaggio che hanno i concorrenti è che per ogni gran premio possono utilizzare due moto, però, devono scegliere quale utilizzare entro 10 minuti dall’inizio della gara.

Bene ragazzi, a grandi linee vi ho spiegato che cos’è l’MXGP e vi ho spiegato di cosa tratta, ora voglio parlare di lui, del “mostro” italiano del Motocross... il numero #222 per eccellenza: ANTONIO CAIROLI!
Tony, aka Antonio, nasce il 23 Settembre 1985 a Patti, un piccolo paese in provincia di Messina. Già dall’età di quattro anni papà Benedetto decise di metterlo al volante di una mini moto: da lì inizia una carriera fantastica nel mondo del Motocross!

Con 92 Gran Premi e 9 titoli di Campione del Mondo vinti – 6 dei quali consecutivamente dal 2009 al 2014 –,  in sella alla sua KTM 450 SX-F ha fatto la storia: Tony è uno dei più grandi piloti di Motocross di tutti i tempi!
Purtroppo, il 14 Settembre, è arrivato il triste annuncio del ritiro dalla scena del nostro Antonio: con questa notizia è stato deciso dalla FIM che, insieme a lui, verrà ritirato anche il numero di gara #222.
 
Bene ragazzi, siamo giunti alla fine di questo nuovo articolo. Sapete, io ho assistito al Motocross Of Nations che si è tenuto a Maggiora nel 2016 e devo dire la verità... mi sono divertita tantissimo ed è stato bellissimo essere li e poter sentire sulla pelle l’adrenalina che saliva ad ogni giro!
Per onorare il nostro Tony vi lascio il suo famoso motto: #GoFastaEatPasta!
Con ciò concludo e vi saluto cari, alla prossima con “Il Gazzettino di Smeet”!
Un bacio, la vostra Cris.

Contenuti recenti