Storia del podcast di Halloween Nº1.

Halloween Podcast 2020 1

Questa storia è accaduta circa 5 o 7 anni fa.

Quasi ogni fine settimana, andavo con mio cugino nella foresta per chiacchierare e bere birra. Andavamo sempre nello stesso posto: un edificio abbandonato, circondato da prati. Non avevamo molti soldi, quindi non andavamo nei pub per risparmiare qualche spicciolo. Di solito ci bevevamo 3 birre e poi tornavamo a casa. Tuttavia, è successo che abbiamo festeggiato un po' più a lungo e ci siamo seduti fino al tramonto sorseggiando birra. L'edificio era devastato, spazzatura e vetri dappertutto, una rovina completa.

Quel giorno eravamo seduti in fondo all'edificio in una delle stanze. Qualcuno aveva fatto un bel seggiolino di pietra. Da lì, potevamo sentire perfettamente quello che accadeva nell'edificio. Se qualcuno entrava, lo avremmo sentito visto che i corridoi erano coperti di bicchieri e bottiglie rotte.

All'improvviso è caduto un silenzio totale e ci siamo sentiti come se ci stessero osservando. A un certo punto, da qualche parte in mezzo al corridoio, abbiamo sentito qualcuno calpestare il vetro e camminare lentamente verso di noi. Siamo rimasti sorpresi perché i rumori sono iniziati solo dal centro del corridoio e non nel momento in cui qualcuno è entrato nell'edificio.

Dopo qualche passo, questo qualcuno ha iniziato a battere sul muro e a fare rumori inumani. Si stava avvicinando. Ci siamo alzati con l'intenzione di saltare dalla finestra ma mio cugino disse di voler smascherare chi ci stava prendendo in giro, si affacciò quindi al corridoio e guardò dietro l'angolo.

Improvvisamente, fece un passo indietro e gridò: "Corri!”. Senza esitare, saltai dalla finestra, mio cugino aveva una tale potenza e velocità che era difficile raggiungerlo. Non era particolarmente timoroso, quindi quello che vide doveva essere davvero spaventoso.

Più tardi gli chiesi cosa avesse visto, ma non me lo disse mai. Mi disse che non gli avrei creduto comunque e cambiò subito argomento. Da quel momento si incupì, trasformandosi da burlone in un ragazzo molto serio.. Non molto tempo dopo questo incidente, si suicidò.

Non so se il suo gesto sia collegato a questo avvenimento, ma ho il sospetto che lo sia. Lo conoscevo bene. Era mentalmente forte e non si lamentava mai di alcun problema. Ancora adesso mi chiedo cosa abbia visto lì, non ne ho idea e non ho nemmeno la possibilità di scoprirlo, visto che l'edificio è stato recentemente demolito. Potreste pensare che eravamo solo due ubriachi che si prendevano gioco l'uno dell'altro, ma non eravamo ubriachi e ricordo quello che ho sentito.

Qualche tempo dopo, raccontai a mio nonno dell'incidente. L'espressione sul suo volto indicava come se sapesse chi c'era con noi in quel momento, ma non me lo disse perché, come affermò, non voleva spaventarmi ulteriormente e mi proibì severamente di tornarci.

Ci penso ancora oggi.

Contenuti recenti